Luca Viola fotografo | Progetto Creativi Senza Limiti
Italia
21 novembre 2014
|
da Luca Viola

Progetto Creativi Senza Limiti

AreaOnlus-LucaViola-9_

 

Ho collaborato con Area Onlus nell’ambito del progetto “Creativi Senza Limiti” organizzato da TAU Visual.

Il progetto ha avuto un buonissimo riscontro e con le opere realizzate sono state allestite diverse mostre.

Ne ha parlato anche La Stampa.

 

Area onlus dal 1982 a Torino è punto di riferimento per  bambini e ragazzi con disabilità e per le loro famiglie.  Attraverso i suoi Dipartimenti e i suoi Servizi On line l’Associazione si prende cura di tutte le patologie, organizzando sia laboratori riabilitativi, espressivi e comunicativi, sia percorsi di sostegno, orientamento, autonomia e integrazione sociale,  accomunati da un approccio psicodinamico e da una presa in carico che coinvolge l’intero nucleo familiare.

Il progetto “ La creatività non ha limiti” ci è apparso fin da subito in linea con le finalità di “C6?” , un percorso di aggregazione e integrazione per ragazzi disabili, tra i 14 e i 20 anni, con cui Area si propone di offrire loro nuovi contesti in cui potersi sperimentare e incontrare il mondo. Insieme a Luca Viola, il fotografo che ci ha accompagnati in questa avventura, i ragazzi hanno giocato, imparando a usare la macchina fotografica che ha immediatamente catturato la loro curiosità, offrendo nuove possibilità espressive.

Dopo aver familiarizzato con lo strumento attraverso giochi e prove pratiche i ragazzi hanno imparato le tecniche basilari e hanno sperimentato l’importanza della luce, l’utilizzo dello zoom e la regola dei terzi per una buona inquadratura. Le immagini che vedete pubblicate sono prive di postproduzione.

E poi via, in giro per la nostra città! Strade, monumenti, case, particolari già visti sono diventati “nuovi” attraverso l’obiettivo della macchina fotografica. Osservare attentamente ciò che era intorno, cogliere ciò che più colpiva e racchiudere il tutto con uno scatto finale ha significato per i nostri fotografi  vivere con altri occhi ciò che già conoscevano. E poi, ancora: l’incontro con ciò che è totalmente nuovo. Un’intera giornata in una cittadina del Piemonte a lasciarsi avvolgere da un’atmosfera di festa paesana. Luci, colori, oggetti e persone sono stati “fermati” con un clic dallo sguardo personale di ogni ragazzo. 

La cosa più preziosa di questo percorso? La possibilità per i ragazzi di dare una forma al proprio sguardo sul mondo.

Alessandro Giaccaglia e AlessandraPetrolati Responsabili del Progetto C6? di  Area Onlus, Torino

 

Info su